FANDOM


Non voglio che soffriate ancora. Non per colpa mia. Non dopo quello che ho fatto.
— Charlotte a Clarke, Bellamy e Murphy

Charlotte era un personaggio ricorrente nella prima stagione di The 100. E' stata interpretata da Izabela Vidovic, e debutta nel terzo episodio della prima stagione.

Sull'Arca, i genitori di Charlotte sono stati arrestati e giustiziati. Durante la loro esecuzione, Charlotte aggredisce una guardia ed viene inviata allo Skybox. Charlotte era uno dei 100 delinquenti inviati sulla Terra per vedere se fosse abitabile.

Mentre si trova sulla Terra, Charlotte è più volte tormentata da incubi sul Cancelliere Jaha che uccide i suoi genitori. Charlotte ammette che fa questi sogni ogni notte. Quando Bellamy Blake viene a sapere di questi incubi, consiglia a Charlotte di "uccidere i suoi demoni" da sveglia.

Charlotte interpretata male le parole di Bellamy e usa il suo consiglio per uccidere Wells Jaha con un coltello rubato a Murphy, sperando che la sua morte riuscisse a fermare i suoi incubi. Charlotte uccide Wells, perché ogni volta che vedeva il suo viso rivedeva il Cancelliere Jaha, il quale ha ucciso i suoi genitori. Murphy viene accusato della morte di Wells in seguito al ritrovamento del suo coltello vicino al corpo, e viene impiccato per il reato prima che Charlotte fermi l'esecuzione e ammetta la sua colpa.

Non volendo che chiunque altro si faccia male per proteggerla da Murphy, Charlotte si suicida gettandosi da un dirupo. La sua morte e quella di Wells inducono i 100 a rendersi conto che bisogna avere delle regole se vogliono sopravvivere sulla terra. Murphy viene poi esiliato dal gruppo per aver indirettamente causato la morte di Charlotte.

Eventi Pre-Serie

I genitori di Charlotte sono stati arrestati per aver infranto una legge sconosciuta sull'Arca. Quando le cose dei suoi genitori vengono portate nel centro di redistribuzione, aggredisce una guardia fuori dalla rabbia e viene inviata al blocco giovanile.

Nella Serie

Prima stagione

Charlotte-Nightmare-Earth-Kills

Charlotte soffre per un incubo

In La Terra Uccide, Charlotte soffre di un orribile incubo mentre cerca di dormire. Clarke Griffin la trova e la sveglia. Clarke cerca di confortare Charlotte e afferma che è un bene avere paura. Charlotte rivela che entrambi i genitori sono stati giustiziati dal Cancelliere Jaha. Lei ammette che quando hanno preso gli averi dei suoi genitori, è stata sopraffatta dalle emozioni e ha aggredito una guardia. Clarke conforta Charlotte e sta con lei per tutta la notte.

Più tardi, la mattina dopo, Charlotte segue il gruppo di cacciatori del campo. Quando fa un passo su un ramoscello e mette in fuga un cinghiale, Bellamy Blake tenta di ucciderla con un coltello pensando che fosse un terrestre. Quando Bellamy le chiede cosa sta facendo lì fuori, Charlotte gli dice che non può restare al campo, a causa del ragazzo morente. Bellamy sorride e le dà un coltello, e le permette di andare a caccia con loro.

Quando arriva la nebbia acida, Charlotte segue Bellamy per salvarsi dalla nebbia. Nel cuore della notte, Charlotte soffre ancora una volta dei suoi incubi e si sveglia urlando. Bellamy lo vede e prova a farle un discorso incoraggiante sull'avere paura, e come combattere ciò che le fa paura.

Charlotte-Screaming-Earth-Kills

Charlotte urla

La mattina dopo, Charlotte urla perché ha trovato Atom ferito dalla nebbia acida. Charlotte da a Bellamy un coltello quando Atom gli implora di ucciderlo. Charlotte dice a Bellamy di non avere paura. Bellamy dice a Charlotte di andarsene. In realtà rimane vicino al luogo e vede Clarke uccidere Atom.

Quella notte, mentre Wells Jaha è di guardia, Charlotte gli si avvicina e si siede accanto a lui. Charlotte dice che è dispiaciuta e poi lo pugnala fatalmente nel collo per uccidere i suoi demoni. Charlotte gli dice che vede sempre il padre nei suoi sogni e l'unico modo in cui si sente libera dai suoi incubi è uccidendolo. Poi canticchia la stessa melodia che Clarke ha cantato in precedenza mentre Wells muore.

Ne La Legge di Murphy, Charlotte sente Clarke confrontarsi con Murphy quando gli chiede di dire la verità sulla morte di Wells. Murphy, che non è l'assassino, sostiene di essere innocente e cerca di difendersi. Tuttavia, un delinquente che Murphy aveva sconvolto in precedenza, chiede che Murphy venga giustiziato per il crimine. Una mentalità mob infuria i 100 e Murphy viene impiccato.

Charlotte, inorridita dalle azioni dei Delinquenti, confessa che ha ucciso Wells. Quando le chiedono il perché, dice che Bellamy le ha detto di "uccidere i suoi demoni". Bellamy spiega che Charlotte ha frainteso quello che aveva detto, prendendo la cosa in modo troppo letterale. Fuori la tenda, Murphy chiede a Bellamy di portare fuori Charlotte. Charlotte chiede a Bellamy di non lasciare che Murphy o chiunque altro le faccia del male. Bellamy ordina a Clarke e Finn di vegliare su di Charlotte, mentre lui cerca di parlare con Murphy. Pochi minuti dopo, Charlotte, Clarke, e Finn fuggono dal campo. Mentre vanno via, Charlotte sente Murphy chiedere di lei.

Nella foresta Charlotte prova a cercare conforto in Clarke. Tuttavia, Clarke respinge Charlotte affermando che Charlotte è un'assassina e che non può uccidere qualcuno per sentirsi meglio. Finn cerca di difendere Charlotte, ma viene interrotto quando sentono Murphy e il suo gruppo avvicinarsi. Finn rivela il bunker segreto a Clarke e Charlotte. Charlotte ascolta Finn e Clarke discutere su cosa fare con lei. Sente anche la preoccupazione di Clarke sul fatto che Murphy li ucciderà per aver aiutato Charlotte. Più tardi quella notte, Charlotte fugge, cercando di consegnarsi a Murphy. Tuttavia, viene trovata da Bellamy, che continua a cercare di proteggerla.

Murphy insegue Charlotte e Bellamy che raggiungono il bordo di una scogliera. Charlotte vede Clarke cercare di parlare con Murphy. Tuttavia, Murphy afferra Clarke e la tiene in ostaggio. Charlotte si spaventa ma Murphy le dice che non farà del male a Clarke, se Charlotte va con lui. Charlotte è disposta a lasciare che Murphy la porti via. Tuttavia, sia Bellamy che Clarke rifiutano. Charlotte salta giù dalla scogliera morendo, così che Clarke o nessun altro si facciano del male per causa di ciò che ha fatto a Wells.

Personalità

Charlotte era una ragazza giovane e molto travagliata, e spaventata con tendenze psicopatiche. Anche se non era poco intelligente, a Charlotte mancava una conoscenza basica del mondo. Era anche ingenua, irresponsabile, e implosiva. Charlotte era naturalmente timida e desiderosa di piacere. Charlotte cercava di dimostrare se stessa di essere capace e "non una bambina" per Bellamy.

Tormentata dagli incubi di morte dei suoi genitori, Charlotte è disperata e ha cercato un modo per terminarli. Quando sia Clarke che Bellamy offrono il loro conforto e dei consigli sulla sua situazione, Charlotte prende alla lettera il consiglio di Bellamy. Anche se le parole di Bellamy dovevano essere una metafora, Charlotte ritiene che "uccidere i demoni" nel mondo reale la libereranno dagli incubi.

Nonostante le sue tendenze psicopatiche, Charlotte non era incapace di provare affetto o rimorso. Sembrava mostrare affetto sia per Clarke che per Bellamy, fino al punto di considerarli i suoi custodi. Charlotte ha ammesso di aver ucciso Wells, anche se ha visto ciò che hanno fatto a Murphy, il presunto assassino.

Charlotte si è uccisa, credendo di proteggere che gli altri si facciano del male a vicenda o muoiano per le sue azioni.

Aspetto Fisico

Charlotte era una giovane ragazza che aveva una carnagione pallida, capelli biondo scuro, e gli occhi castani. I suoi capelli erano spesso tirati indietro e intrecciati. Era alta circa un 1,52 m. Charlotte aveva un fisico magro. Sembra sempre preoccupata.

Relazioni

Bellamy Blake

"Uccidi i tuoi demoni quando sei sveglia e non saranno lì quando dormirai."
- Bellamy a Charlotte.

Charlotte era una giovane ragazza che ricordava a Bellamy sua sorella minore, Octavia. La prima volta che i due si incontrano è quando Charlotte li segue a caccia, cosa che la mette in pericolo. Bellamy offre a Charlotte la possibilità di unirsi a loro e le da un coltello. Quando la nebbia acida li colpisce, Bellamy aiuta Charlotte a nascondersi portandola in una grotta. Nella grotta, Charlotte soffre per un altro incubo e si sveglia urlando. Bellamy le dice che uccidere i suoi demoni è l'unico modo per vincere la sua paura. La mattina seguente, Bellamy e Charlotte lasciano la grotta e Charlotte inizia a urlare quando trova un Atom morente, coperto di ustioni per la nebbia acida e gli occhi annebbiati. Bellamy si accovaccia accanto a lui quando Atom lo prega di ucciderlo. Charlotte si avvicina a Bellamy e gli porge il coltello, dicendogli di non aver paura. Bellamy ordina a tutti di tornare al campo e si inginocchia accanto ad Atom. Tiene il coltello, cercando di trovare il coraggio quando nota Clarke arrivare. Clarke si inginocchia sul lato opposto di Atom e scuote la testa perchè non sarà in grado di salvarlo. Dice as Atom che lo aiuterà e comincia a canticchiare mentre prende il coltello dalla mano di Bellamy. Spinge delicatamente il coltello nella carotide di Atom e continua a canticchiare fino a quando non spira. Nel frattempo, Charlotte osserva di nascosto.

Più tardi, Wells è fuori del campo, seduto di guardia quando Charlotte gli si avvicina. Lei gli dice che ha incubi tutte le notti ma pensa di aver trovato il modo per farli smettere. Gli dice che è dispiaciuta e poi lo colpisce con un coltello nella carotide dopo aver visto Clarke fare lo stesso con Atom. Wells afferra la sua gola mentre si protende verso di lei e lei gli taglia due dei polpastrelli mentre cade dalla trincea. Charlotte lo raggiunge sul fondo del fosso mentre lui gorgoglia ed è senza fiato. Dice a Wells che vede suo padre ogni sera e ogni giorno vede lui. L'unico modo per far cessare l'incubo era uccidere i suoi demoni. Comincia a canticchiare a bassa voce sedendosi accanto al cadavere di Wells.

Quando Murphy è impiccato e accusato per l'omicidio di Wells, Charlotte confessa con sorpresa di Bellamy. Bellamy dice a Charlotte che uccidere qualcuno non è ciò che voleva dire nell'uccidere il suo demone. Quando Murphy vuole catturarla e fare ciò che i Delinquenti hanno fatto a lui, Bellamy la protegge e Murphy lo colpisce così da poter andare a cercare Charlotte che è scappata con Clarke e Finn. Più tardi quella notte, Charlotte fugge e cerca di consegnarsi a Murphy. Bellamy la trova nella foresta e cerca di proteggerla, nonostante le sue proteste per il fatto che lei non è Octavia. Con Murphy ad inseguirli, si trovano le spalle al muro da una scogliera. Quando Bellamy si rifiuta, Murphy tiene Clarke in ostaggio in cambio di Charlotte. Charlotte salta giù dalla scogliera morendo prima che chiunque altro si faccia del male. Bellamy è scioccato e irritato dalla sua morte. Cerca di uccidere Murphy picchiandolo, ma viene fermato da Clarke e Finn. Murphy viene bandito.

Wells Jaha

"Mi dispiace."
- Charlotte a Wells.

Citazioni

Prima Stagione

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.